04 novembre 2008

Dell'Utri in pillole


"L'Antimafia costa troppo per quello che produce".

"Mussolini uomo di valore con senso della patria. L'antifascismo è un concetto obsoleto".

"Gomorra? Non è una grande pubblicità per l'Italia".

"La P2 è stata montata e strumentalizzata".

"Cambiare gli uomini della Rai. Al TG3 sono troppo gotici, dark".

E così via.

8 commenti:

Anonimo ha detto...

Nell'imbecillità di dell'Utri trovo però delle cose ragionevoli,quindi commenterò ogni suo punto elencato da te
-L'antimafia costa troppo per quello che produce???Sinceramente non ci trovo nulla di sbagliato anche perchè la classe politica che governa e ha governato fa parte di quella mafia che cercano di combattere,o meglio fanno finta di combattere e aiutano anche economicamente!!
-Mussolini uomo di valore con senso della patria. L'antifascismo è un concetto obsoleto".
Al di là che uno possa o non possa credere nella dottrina Fascista mi pare innegabile che Benito sia un uomo di valore anche perchè se non lo fosse stato non avrebbe governato il nostro paese,e sopratutto non avrebbe cambiato la storia,è un pò come dire che il Chè non sia di valore solo perchè è un combattente di sinistra.Sul fatto che l'antifascismo sia una cosa obsoleta non saprei,dico solo che per me è uno slogan politico adottato da chi inneggia alla libertà di pensiero che forse dimentica i danni creati dalla falce e il martello in paesi come la russia bulgaria sud corea ecc ecc.
-Gomorra? Non è una grande pubblicità per l'Italia"
Cosa c'è di non vero???un film che parla delle cose vere che succedono tutti i giorni nel nostro paese e di sicuro non è una cosa che all'estero ci invidiano molto,è un pò come se ti facessero vedere nella pubblicità di un prodotto il come viene fatto....non so quanta gente lo prenderebbe ancora.
-La P2 è stata montata e strumentalizzata".
Bhe forse si è bevuto un bicchiere di troppo è come negare l'esistenza del' olocausto...qualche storico sostiene questa tesi(i pazzi ci sono sempre)!!!sul fatto che sia stata strumentalizzata non c'è dubbio....viene strumentalizzato tutto ormai!!!
-"Cambiare gli uomini della Rai. Al TG3 sono troppo gotici, dark".
sinceramente non ne ho idea però sarebbe figo avere un presentatore punk a bestia....


come sempre
Bumba

p.s non voluto commentare le cose che ho sentito sul 4 novemre da parte della sinistra....sarebbe troppo facile sparare a zero!!!

Andy ha detto...

L'Antimafia: se fosse vero che finge di combattere la Mafia e, anzi, la aiuta, Dell'Utri avrebbe ben poco da criticarla, non credi? La verità è che l'Antimafia funziona, ma non bene come dovrebbe; e non può essere diversamente finché i mafiosi che stanno in Parlamento mettono le mani sulla giustizia e sull'informazione, bloccando processi e intercettazioni.

Mussolini: non avrebbe governato se non fosse stato uomo di valore? Ti ricordo che è salito al potere con un colpo di stato: se qualcuno aveva qualcosa da ridire veniva fatto fuori, per questo che ha governato.
Essere anti-fascista non vuol dire necessariamente essere pro-comunista, anzi, spesso porta ad essere obiettivamente critici di tutte le dittature.

Gomorra: giusto, non parliamone. Come direbbe il nostro premier dal sorriso smagliante: "Allegria!". E se per caso dei turisti a Napoli vedono cumuli di spazzatura, spieghiamogli che sono decorazioni urbane tipiche locali.

Anonimo ha detto...

LO sostieni pure tu che l'antimafia non fuonziona come dovrebbe,quindi si può dire che costa troppo per quello che produce,se poi funzionasse così bene mi spieghi come dell'utri condannato in primo grado per concorso esterno in associazione mafiosa,ricopre la carica di senatore della repubblica???SE l'antimafia funziona bene ma poi grazie alla politica viene tutto cancellato posso tranquillamente dire che l'antimafia ora serve poco a un cazzo.

Mussolini se non fosse stato un uomo di valore non avrebbe saputo tenere a bada l'Italia per 20 anni,sicuramente non l'ha fatto nel modo giusto ma non dobbiamo domenticare quello che di buono ha fatto per il nostro Paese,e non dobbiamo vederlo solo dittatore che priva la libertà di tutti,è stato sicuramente anche questo ma non solo

1. Assicurazione invalidità e vecchiaia, R.D. 30 dicembre 1923, n. 3184
2. Assicurazione contro la disoccupazione, R.D. 30 dicembre 1926 n. 3158
3. Assistenza ospedaliera ai poveri R.D. 30 dicembre 1923 n. 2841
4. Tutela del lavoratore di donne e fanciulli R.D 26 aprile 1923 n. 653
5. Opera nazionale maternità ed infanzia (O.N.M.I.) R.D. 10 dicembre 1925 n. 2277
6. Assistenza illegittimi e abbandonati o esposti, R.D. 8 maggio 1925, n. 798
7. Assistenza obbligatoria contro la TBC, R.D. 27 ottobre 1927 n. 2055
8. Esenzione tributaria per le famiglie numerose R.D. 14 maggio 1928 n. 1312
9. Assicurazione obbligatoria contro le malattie professionali, R.D. 13 maggio 1928 n. 928
10. Opera nazionale orfani di guerra, R.D.26 luglio 1929 n.1397
11. Istituto Nazionale della Previdenza Sociale (I.N.P.S.), R.D. 4 ottobre 1935 n. 1827
12. Settimana lavorativa di 40 ore, R.D. 29 maggio 1937 n.1768
13. Istituto Nazionale per l’Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro (I.N.A.I.L.), R.D. 23 marzo 1933, n. 264
14. Istituzione del sindacalismo integrale con l’unione delle rappresentanze sindacali dei datori di lavoro (Confindustria e Confagricoltura); 1923
15. Ente Comunale di Assistenza (E.C.A.), R.D. 3 giugno 1937, n. 817
16. Assegni familiari, R.D. 17 giugno 1937, n. 1048
17. I.N.A.M. (Istituto per l’Assistenza di malattia ai lavoratori), R.D. 11 gennaio 1943, n.138
18. Istituto Autonomo Case Popolari
19. Istituto Nazionale Case Impiegati Statali
20. Riforma della scuole “Gentile” del maggio 1923 (l’ultima era del 1859)
21. Opera Nazionale Dopolavoro (nel 1935 disponeva di 771 cinema, 1227 teatri, 2066 filodrammatiche, 2130 orchestre, 3787 bande, 1032 associazioni professionali e culturali, 6427 biblioteche, 994 scuole corali, 11159 sezioni sportive, 4427 di sport agonistico.). I comunisti la chiamarono casa del popolo
22. Guerra alla Mafia e alla Massoneria (vedi “Prefetto di ferro” Cesare Mori)
23. Carta del lavoro GIUSEPPE BOTTAI del 21 aprile 1927
24. Lotta contro l’analfabetismo: eravamo tra i primi in Europa, ma dal 1923 al 1936 siamo passati dai 3.981.000 a 5.187.000 alunni – studenti medi da 326.604 a 674.546 – universitari da 43.235 a 71.512
25. Fondò il doposcuola per il completamento degli alunni
26. Istituì l’educazione fisica obbligatoria nelle scuole
27. Abolizione della schiavitù in Etiopia
28. Lotta contro la malaria
29. Colonie marine, montane e solari
30. Refezione scolastica
31. Obbligo scolastico fino ai 14 anni
32. Scuole professionali
33. Magistratura del Lavoro
34. Carta della Scuola

Come potrai leggere ci sono molte cose attuali ancora oggi,alcune che dovrebbero tornare,altre che è meglio che non ci siano e con grande meraviglia dei sinistroidi leggi liberali.
Quando parliamo di Fascismo,e di Mussolini non parliamo solo delle cose negati del regime ma parliamo anche di quelle positive.

Su gomorra non dico di non parlarne,ho detto solo che non è una bella pubblicità per il paese,è giusto denunciare queste cose ci mancherebbe ma comunque non toglie che se uno vede quel film non sò quanta voglia li venga di andare a Napoli,tu andresti tranquillamente a Scampia passeggiando canticchiando???
Per eliminare la gente che fà Mafia,ci vuole un cambiamento di cultura radicale,perchè tutti sono bravi a lamentarsi quando la mafia fà qualcosa di atroce ma nessuno si lamenta quando li comprano il fumo,quando vanno a troie,o quando c'è da spartirsi qualcosa.
Un altro punto secondo me è avere pene più pesanti per chi si macchia di tale reato,e per alcuni casi l'ergastolo non seerve anulla(un 'altra contraddizione Italiana che la cella viene vista come un periodo di riabilitazione ma se ti dò l'ergastolo che riabilitazione è???)Gente come Brusca e altri mille Boss che vivono con 80 ergastoli in cella,dopo aver ucciso non sò quante persone,intascato milioni e milioni di euro alla fine vivono a spese dello stato,a spese nostre....Sarà forte e antidemocratico ma la pena di morte in alcuni casi non sarebbe male!!!!


come sempre
Bumba

Andy ha detto...

Tanto vale togliere l'Antimafia? Allora togliamo le forze dell'ordine: di delinquenti che la fanno franca ce ne sono un sacco. Togliamo la sanità: tanto c'è gente che muore lo stesso. Togliamo i Vigili del Fuoco: non riescono a salvare tutti quelli che chiedono aiuto.
Van tolti i mafiosi dal Parlamento e le leggi che li proteggono, ecco che cosa va tolto.

Di cose buone ne hanno fatte tutte le dittature. Il punto è che per quanto riguarda il Fascismo, queste sono tutti effetti collaterali, come ho già detto in un altro post. Tutte quelle cose sarebbero state fatte lo stesso, ma sotto una Repubblica, se solo si fosse costituita 20-25 anni prima; putroppo non è andata così.
E comunque vale la pena ricordare che in Italia l'apologia di Fascismo è ancora reato; che poi il La Russa di turno che ricorda i morti della Repubblica di Salò, o i calciatori, ultras o skin-head che fanno il saluto fascista non vengano puniti è un altro paio di maniche.

Anonimo ha detto...

Caro il mio discarazzaball,nessuno mai neanche il sottoscritto sostiene che l'antimafia sia da abolire ci macherebbe,però bisogna prendere atto che per quello che produce costa troppo il che va inteso che bisognerebbe essere molto più efficenti è come avere una machhina che va a 20 km/h e ti consuma 5litri al km!!!il problema più grande oltre ad avere i parlamentari mafiosi è la gente(non tutta oviamente)che vive completamente fuori dagli schemi e dalle regole,non è possibile che tutti sappiano quali famiglie,i quartieri ma nessuno parla o nessuno fa nulla.

Caro wrizzinger qua mi pare che si salti sul carro del vincitore,l'unica cosa sicura è che tante leggi sono state fatte dal fascismo e non credo che se ci fosse stata una repubblica le cose(in termini di legge)sarebbero andate allo stesso modo,magari si magari no non lo sapremmo mai.La discussione era partita dal fatto che Mussolini fosse meno un uomo di valore e qui mi sembra che si stia giudicando la persona con l'occhio critico di chi non può vedere nero,dal mio canto però io non posso vedere rosso ma di sicuro anche non condividendo alcune ideologie non posso dire che il CHE,Gramsci,lenin non siano stati uomini di valore.
Sul fatto che il l'apologia di Fascismo sia un reato bhe la vedo come un'altra contraddizione Italiana anche perchè se andiamo a vedere gli articoli della Costituzione Italiana,Principi fondamentali troviamo
Art. 2.

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, SENZA distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, OPINIONI POLITICHE, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.


Quindi se sono libero di pensare,come si evince,che pensi rosso o nero è indifferente allora perchè punire il fascista???e il comunotto no???
Si dice tanto che la sinistra sia per la libertà di pensiero,ma che libertà è se mi limitano???


cordiali saluti
Bumba

Andy ha detto...

Come è possibile che tutti sappiano quali famiglie,i quartieri ma nessuno parla o nessuno fa nulla? Beh ovvio: siamo in Italia, il Paese dei balocchi, dove chi è un delinquente comanda e fa la bella vita, e chi è onesto fa la fame.

Se guardiamo gli altri Stati europei che hanno una Repubblica senza aver avuto il Fascismo, è evidente che avremmo leggi sociali ugualmente funzionanti, se non migliori (vedi Francia).

Gli articoli della Costituzione hanno tutti delle eccezioni: per quelli da te citati c'è ad esempio l'apologia di fascismo. Perché solo del Fascismo? Perché è il Fascismo ad aver fatto male all'Italia, non un'altra forma di dittatura.
La libertà di pensiero ha dei limiti, che in teoria dovrebbero essere quelli imposti dal buon senso. Se vado in giro a dire che "I negri sono esseri inferiori", tutti mi darebbero dell'imbecille; o meglio, molti lo farebbero...ok, esempio sbagliato dato che è pieno di razzisti in Italia, ma resta il fatto che è reato. Se invece andassi in giro dicendo che "La terra è piatta" non commmetterei un reato (non offendo nessuno), ma rimarrei comunque un imbecille (ma non poi così imbecille: negli USA i Creazionisti insegnano che la Terra è vecchia di 6000 anni e che l'evoluzione è una cazzata; qualche anno fa in Italia la Moratti non è riuscita a introdurre il Creazionismo nelle scuole, ma confido nella Gelmini per renderci tutti ancora più ignoranti).
Concludo con una cosa che non mi stancherò mai di ripetere: ideologia fascista e dittatura fascista sono la stessa cosa, ideologia comunista e dittatura comunista non lo sono. La pratica Fascista è una dittatura perché applica ciò che dice la sua teoria; la pratica Comunista è una dittatura perché devia dalla sua teoria.

bumba ha detto...

Caro il mio zenzibar,cero che tutti sanno quali famiglie e dove sia più o meno presente la mafia ma nessuno fa nulla prima perchè la mafia o organizzazione criminosa aiuta in qualche modo le persone secondo perchè nessuno denuncia queste cose ma anche facendolo di sicuro non risolverebbe le cose,infatti anche molti politici,anzi tutti sanno chea scambia a napoli non si può entrare ma mandano i militari a pattugliare le strade non che sia sbagliato ma sicuramente c'è più bisogno in alcuni quartieri.
Mi fanno ridere quando la gente del posto ha qualche problema es rifiuti a napoli e rompe le palle
allo stato e alle istituzioni,non si può voler mafia e stato insieme.

Altri stati europei che non hanno avuto il fascismo vedi Francia,vedi anche i casini che sono successi tra immigrati qualche anno fa,vedi la Spagna che ha subito una dittatura pure lei ora non se la passa affatto male,la germania...mi sembra che se la passi meglio dell'italia eppure c'è stato Hitler,non importa avwere avuto fascismo o menol'importante è chi governi lo faccia con inteligenza cosa che non avviene qui da noi sia destra che sinistra.E il fascismo in Italia ripeto non ha portato come si pensa solo a cose negative,per una volta bisognerebbe giudicare al di fuori della polita.
Se poi vogliamo parlare di quello che sarebbe successo senza il fascismo possiamo parlare di tutto quello che vuoi, magari saremmo stati colonizzati da alieni chissa l'unica cosa certa è che c'è stato e non si cancellerai mai quello che ha fatto o meno che piaccia o no.

Ideologia fascista non è la stessa cosa che la dittatura fascista,perchè come sempre tra la teoria e la pratica c'è sempre un abisso infatti la storia ci insegna che la stessa dottrina fascista è stata applicata solo in parte,se mi vuoi dire che si può essere comunisti e inseguire un ideale che ha portato alla distruzioni di etnie, di culture,che predica una cosa e ne fa un altra sia più giusto del fascismo.....bhe non so che dire è sempre libertà di pensiero anche questa...


Non dire che in Italia è pieno di razzisti perchè è assolutamente una grande cazzate,se fosse così non ci sarebbe tutta questa immigrazione clandestina e non,se poi per razzismo intendi non favorie le persone straniere perchè sono stranieri con soldi statali e cazzate varie che pagano tutti con le tasse bhe sono il primo a esserlo.
non confondiamo il nazionalismo con il razzismo perchè sono due cose ben diverse,prima penso a me e alla mia gente poi e volentieri a gli altri,in italia invece funzione il contrario.


bumba

Andy ha detto...

La Spagna e la Germania se la passano bene - anche meglio dell'Italia - non certo perché hanno avuto delle dittature, ma proprio perché si sono liberati da queste (e lo stesso vale per l'Italia).

"La dottrina fascista è in antitesi con il complesso delle dottrine che hanno il loro fondamento nel giusnaturalismo (liberalismo, democrazia, socialismo)." Direi che è solo un bene se la dottrina fascista è stata applicata solo in parte.

Secondo te in un Paese non ci sono razzisti solo perché c'è immigrazione clandestina? Di razzismo ce n'è in abbondanza, per non parlare poi di altre forme di intolleranza.