05 novembre 2008

Arriva l'uomo nero

E fa meno paura di quello bianco.

2 commenti:

Bumba ha detto...

Sinceramente non capisco tutta questa felicità nel avere eletto un presidente di colore...Magicamente gli stati Uniti non sembrano più tali.
Non importa chi comadi,il presidente cmq fa parte di un partito,se il partito pensa male non credo che il presidente agisca bene.Quindi cari Sinistroidi non applaudite a priori l'elezione di un presidente sopratutto se è dello stato più grande e potente del mondo..aspettate e vedete che farà!!!

Andy ha detto...

Lungi dal diventare filo-statunitense (non posso amare un Paese che ha scritto la sua storia con il sangue e la morte), Obama è sicuramente un po' meglio degli altri - e "un po' meglio" vuol già dire molto per un Paese così potente.
Ciò non toglie che anch'io voglio vedere cosa farà, ma non mi aspetto grandi cambiamenti. I Democratici americani sono come la Sinistra italiana: sono talmente moderati da essere a destra.